Elefante che attraversa la strada al tramonto

L'anima del Sudafrica Glamping

Esploriamo la natura , la storia ed i panorami indimenticabili del Sudafrica.

ITINERARIO:

TIPOLOGIA: viaggio di gruppo in collaborazione con Il Diamante 

DURATA: 12 giorni/11 notti

INCLUDE: voli, i trasferimenti in Sudafrica in veicoli riservati, facchinaggi in hotel e in aeroporto (max 1 valigia per persona), pernottamenti in camere doppie con servizi privati negli hotel, lodge/campi menzionati nel programma di viaggio, prime colazioni all'inglese a buffet, 5 pranzi, 5 cene, guida/accompagnatore locale di lingua italiana dal 1° giorno al 5° giorno, guida locale di lingua italiana durante il soggiorno a Cape Town, autista di lingua inglese per il trasferimento in arrivo a Johannesburg e in uscita il 9° giorno, visite ed escursioni menzionate nel programma di viaggio, set da viaggio

PREZZO: a partire da € 3.990,00 per persona

ESTENSIONI: Mauritius , Namibia , Botswana , Victoria Falls

 

Descrizione

1°giorno: ITALIA/JOHANNESBURG
Partenza su volo di linea per Johannesburgh.

2° giorno: JOHANNESBURG
All'arrivo disbrigo delle formalità d’ingresso. Incontro con il nostro personale incaricato, di lingua italiana,
per il benvenuto in Sudafrica ed assistenza al trasferimento immediato in hotel (autista di lingua inglese)
situato nel cuore di Sandton, il quartiere residenziale e cuore della vita economica e della finanza di Johannesburg.
Qui si trova infatti la Borsa e gli alberghi tra i più lussuosi del paese così come rinomati
ristoranti e prestigiosi centri commerciali. All'arrivo in hotel sarete accolti dalla
guida locale di lingua italiana per assisterVi al check-in.
Pranzo in uno dei ristoranti locali che si affacciano nella bella piazza dedicata all'indimenticabile
ex Presidente Nelson Mandela. Qui svetta a sua memoria un'imponente statua in bronzo di oltre 6 metri
e di circa 2 tonnellate e mezzo. Nelson Mandela, il primo Presidente della Repubblica del Sudafrica
eletto democraticamente, nonché figura mondiale di grandissimo spessore, testimone di pace e tolleranza,
sarà il motivo conduttore di questa giornata. Dopo pranzo visitiamo infatti l’Apartheid Museum,
inaugurato nel 2011, riconosciuto tra i più preminenti per la comprensione di questo triste
capitolo della moderna storia sudafricana e faro di speranza per le nuove generazioni, prima di
procedere verso Soweto per una visita orientativa di questo immensa “township” dove
si mossero i primi passi alla lotta contro il regime di segregazione razziale.
Al termine rientriamo in hotel per la cena. Pernottamento.

3° giorno: JOHANNESBURGH/KRUGER NATIONAL PARK
Sveglia di buon mattino e prima colazione. Incontro con la guida/accompagnatore locale di lingua italiana
e partenza per il rinomato Parco Nazionale del Kruger. Entriamo nel Parco dall'ingresso di Numbi a circa 4/5 ore
di distanza da Johannesburg. Sistemazione al Mdluli Safari Lodge in tende di lusso situato all'interno del Parco.
L'area centrale del lodge si sviluppa tutt'intorno ad un albero, il Jackalberry, che ha una lunga storia da raccontare.
Proprio all'ombra di questo albero il capo villaggio Inkhosi MZ Mdluli, della tribù reale degli Swazi, cercò di
far capire ai suoi nipoti, più di 12 anni fa, l'importanza di preservare il territorio e sviluppare un
progetto d'ospitalità che potesse in qualche maniera portare beneficio a tutta la comunità Mdluli.
Il turismo come impatto positivo e contributo per innalzare il livello di occupazione della popolazione
locale con conseguenti benefici sui più piccoli attraverso un serio progetto di educazione.
L'attuale capo della comunità, nipote dell'illuminato Inkhosi, ha sposato a pieno questa visione
ed oggi Mdluli è finalmente un sogno divenuto realtà. La comunità locale non è solo coinvolta
nella gestione del campo ma anche nel controllo del territorio circostante per evitare
intrusioni da parte di bracconieri. All'interno di Mdluli, un'area è dedicata alla spiegazione
di ciò che giornalmente i ranger fanno per la salvaguardia e la riabilitazione del territorio.
Per questo motivo diciamo sempre che Mdluli è parte integrante del Vostro viaggio e al tempo stesso
il Futuro della comunità e del territorio. Nel pomeriggio prendiamo parte ad un primo safari,
in veicoli 4x4 aperti, accompagnati da un esperto ranger di lingua inglese all'interno del Parco Kruger.
Rientriamo al campo al tramonto, cena e pernottamento.

Leonessa con cucciolo nella savana4° giorno: PARCO KRUGER
Sveglia di buon mattino. Dopo la prima colazione ci attende una bellissima giornata alla scoperta
di questo immenso Parco Nazionale, la più grande riserva naturale del Sudafrica. Il parco si estende
per quasi 20.000 Kmq (un'area equivalente allo Stato di Israele) e da Nord a Sud fa registrare quasi 350 Km,
quasi 70 Km nel suo punto di massima larghezza. Aperto ufficialmente al pubblico nel 1927, vanta 147
diverse specie di mammiferi, 507 specie di uccelli, 49 specie di pesci, 34 anfibi, 227
specie di farfalle e 336 diverse specie di alberi. I turisti sono però principalmente
attratti dai "Big Five", un termine originariamente usato dai cacciatori per riferirsi ai più grandi
animali selvaggi più pericolosi da abbattere. Fortunatamente per loro oggi sono considerati solo
i più difficili da scovare e fotografare. Poterli avvistare tutti durante il Vostro soggiorno al Kruger
richiede sempre una buona dose di fortuna. Il nostro safari oggi è praticamente un'intera giornata
totalmente dedicata non solo agli avvistamenti ma anche all'esplorazione in sé del parco.
Percorreremo infatti diverse piste dandoVi così la possibilità di ammirare tanti e diversi tipi di paesaggi.
Il pranzo è incluso e previsto in uno dei Rest Camp del parco (Skukuza o Lower Sabie o similare).
Il rientro al campo è previsto al tramonto e tempo permettendo saliremo sulla roccia che domina Mdluli
per ammirare il calar del sole con una visuale a 360° gradi. Cena e pernottamento in tenda.

5° giorno: MDLULI/PANORAMA ROUTE/DULLSTROOM (MPUMALANGA)
Al mattino effettuiamo un ultimo safari, questa volta all'interno della concessione privata di Mdluli,
parte integrante del Parco Kruger. Prima di avventurarci lungo la Panorama Route, se possibile,
prevediamo una sosta nel piccolo villaggio di Makoko da cui proviene principalmente la comunità Mdluli.
Qui comprenderemo ancor meglio il significato di turismo responsabile e quella bella sensazione di benessere
per cui il Vostro viaggio è qualcosa di positivo per il loro futuro. Di seguito continuiamo le nostre visite nel cuore della provincia del Mpumalanga. Tutta questa regione si lascia apprezzare per i suoi paesaggi e non a caso la "Panorama Route" è divenuta uno dei percorsi più conosciuti anche a livello internazionale. Senza dubbio il fiore all'occhiello di questa giornata è il Blyde River Canyon. Il più grande canyon del Sudafrica e l'unico al mondo che si presenta totalmente vegetato, quindi con le pareti verdi. Molti lo considerano il terzo più grande del mondo dopo il Grand Canyon in Arizona e il Fish River Canyon in Namibia. Senza dubbio è spettacolare tanto quanto gli altri due. Visitiamo il punto panoramico di Three Rondavels (le tre capanne). Visitiamo anche le affascinanti formazioni geologiche di Bourke’s Luck Potholes, createsi dall’erosione fluviale. Non mancherà una sosta anche nel paesino di Graskop, famoso per la sua gola e per una bella cascata. Pranzo in corso di escursione. Arrivo nel pomeriggio nella località di Dullstroom nel cuore delle "Highlands", zona particolarmente cara ai pescatori alla mosca per i suoi tanti torrenti ricchi di trote. Sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

6° giorno: DULLSTROOM/ JOHANNESBURGH/ CAPETOWN
Partenza di buon mattino verso l'aeroporto di Johannesburg dove arriviamo dopo circa 250 Km. Qui si conclude la prima parte del viaggio. Salutata la guida, si parte con volo di linea alla volta di Cape Town. A bordo sarà servito uno snack e bevande. Incontro con la nuova guida locale di lingua italiana e trasferimento in albergo: AC Marriott Cape Town Waterfront. L'hotel sorge ai bordi occidentali del vivace “Victoria & Alfred Waterfront”, la zona più bella e caratteristica della città. Lungo il trasferimento ammireremo orientativamente la città e condizioni atmosferiche permettendo tenteremo la risalita sulla vetta della Table Mountain, la montagna della Tavola, simbolo indiscusso della città, dalla cui sommità durante le giornate più limpide è possibile ammirare uno scenario di rara bellezza. Il biglietto della cabinovia non è incluso e sarà da pagare localmente in quanto questa risalita dipende sensibilmente dalle condizioni metereologiche. Qualora la cabinovia non sia aperta e durante il periodo della chiusura annuale per manutenzione, ci recheremo a Signal Hill, un altro punto panoramico che pur se più in basso offre un bel colpo d'occhio sulla città sottostante. Al termine trasferimento in hotel ed assegnazione delle camere. Cena e pernottamento.

7° giorno: CAPETOWN/ PENISOLA DEL CAPO
Incontro con la guida di lingua italiana e partenza per una meravigliosa giornata dedicata alla visita della Penisola del Capo, un lembo di terra di rara bellezza che separa idealmente le fredde e tumultuose acque dell’Oceano Atlantico dalle più calde e miti acque dell’Oceano Indiano. Attraversando le aree residenziali di Cape Town quali Sea Point, Camps Bay e Llandudno si giunge nella splendida baia di Hout Bay. Qui è prevista una sosta per una breve escursione in barca (circa 30 minuti) per ammirare una nutrita colonia di otarie che hanno di fatto monopolizzato una serie di scogli appena fuori la baia. Questa visita può essere effettuata solo se le condizioni del mare sono favorevoli. Possibilità di acquistare qualche souvenir in una delle tante bancarelle presenti nel porto prima di proseguire verso la Riserva Naturale del Capo di Buona Speranza in un alternarsi di grandiosi paesaggi sino alla sommità di “Cape Point” per ammirare il luogo virtuale dell’incontro dei due oceani. Al termine proseguimento verso Simons Town, sede della Marina sudafricana, non prima di aver sostato presso un rinomato ristorante locale per un gustoso pranzo a base di pesce. Sulla spiaggia di Boulder (così chiamata per gli enormi massi granitici), tra villette sul mare e splendide spiagge, si potrà ammirare da pochi passi una simpatica colonia di pinguini. Rientro in hotel, via Muizenberg. Cena libera e pernottamento.

8° giorno: CAPETOWN
Prima colazione in hotel. La giornata odierna è a completa disposizione per relax, shopping o escursioni a carattere facoltativo. Consigliamo una visita della Regione dei Vigneti che, a parte i rinomati ed ottimi vini, offre paesaggi da cartolina. Anche da un punto di vista storico questa regione ha molto da dire a partire dai tanti edifici, perfettamente conservati, nel classico stile “Olandese Antico del Capo”, a ricordo della colonizzazione europea. Nella cittadina storica di Stellenbosch, il tempo sembra essersi fermato. Da visitare il Museo locale e da non mancare una degustazione dei rinomati vini sudafricani presso una delle aziende locali molto caratteristiche. Se il Vostro viaggio va da Giugno a Novembre consigliamo anche una visita ad Hermanus, grazioso villaggio sulla Walker Bay, di fronte all'Oceano Indiano. Questa località è considerata una delle più indicate per l’osservazione delle balene (osservabili sia da terra che dal mare). Questi enormi mammiferi, durante il periodo invernale, dall'Antartide raggiungono le coste Sudafricane alla ricerca di acque più miti per dare alla luce i piccoli prima di riaffrontare in estate la migrazione a Sud. Per chi lo desidera sarà anche possibile prenotare un'uscita in barca per un incontro ravvicinato con questi splendidi animali. Consigliamo acquistare quest'escursione in barca dall'Italia per avere la garanzia della disponibilità che durante il periodo di altissima stagione potrebbe scarseggiare.

9° giorno: CAPETOWN/ ROUTE 62/ OUDTSHOORN
Alle 08:00 circa del mattino incontro con la guida di lingua italiana e con il resto del gruppo. Si percorre oggi la bella Route 62 che si snoda nel cuore della Provincia del Western Cape in un susseguirsi di bei paesaggi tra scenografici passi montani e ampie vallate dove non è raro scorgere edifici che conservano il classico stile architettonico qui chiamato Cape Dutch. Attraversiamo le cittadine di Worcester, Robertston, Montague e Calitzdorp. Il paesaggio cambierà poi drasticamente sino a trasformarsi in un habitat semi-arido. Entriamo così nella regione meglio conosciuta come Little Karoo e il cui villaggio di Oudtshoorn rappresenta uno dei siti urbani di maggior interesse. Questa cittadina visse momenti di puro splendore quando in Europa scoppiò la moda delle piume di struzzo utilizzate per confezionare cappellini e accessori di abbigliamento femminile. Fiorirono qui innumerevoli allevamenti di questi volatili e l’economia della regione registrò un’impennata considerevole. Le mode purtroppo cambiano ed Oudtshoorn dovette affrontare un lungo periodo di crisi. Recentemente però le cose sono cambiate. Gli struzzi si sono rivelati infatti una risorsa preziosa non solo per le loro piume ma anche per la carne, il cui tasso di colesterolo è tra i più bassi del regno animale, per le uova ed infine per la pelle per la produzione di scarpe, cinte e borse. Si visiterà uno di questi allevamenti ove apprendere tante curiosità su questi particolari uccelli incapaci di volare. Pranzo libero Cena in hotel preceduta da una degustazione d'olio d'oliva prodotto nella fattoria dell'hotel.

10° giorno: OUDTSHOORN/ KNYSNA
Dopo la prima colazione si parte per la visita delle famose grotte Cango.
Proseguimento attraverso il passo montano di Outeniqua per arrivare nella zona di Wilderness, sull'oceano. Fermata per un'opportunità fotografica delle bellissime spiagge di Wilderness dal 'lookout point' “Map of Africa” – tempo meterologico permettendo. Proseguimento verso la bella cittadina di Knysna rinomata per la sua laguna sulla quale effettuiamo una mini crociera sino all'estuario a bordo dell'imbarcazione The John Benn. Cena in albergo e pernottamento.

11° giorno: KNYSNA/ TSITSIKAMMA/ PORT ELIZABETH
Prima colazione in albergo (molto presto) e partenza per Port Elizabeth attraverso Plettenberg bay e la foresta di Tsitsikamma. All'arrivo a Plettenberg Bay partenza per una crociera marina (tempo/mare permettendo) con l’enfasi sulla conservazione dei mammiferi marini della zona. Questa escursione è certificata 'Fair Trade Tourism' e durante il safari marino sarà possibile l'avvistamento di balene, delfini ed otarie a secondo del periodo.
Proseguimento per il Bloukrans Bridge per una oppurtunità fotografica, arrivando così alla foresta di Titsikamma in tempo per il pranzo (non incluso). Passeggiata sul ponte a sospensione per poter godere delle viste mozzafiato della Storms River mouth. Arrivo a Port Elizabeth nel tardo pomeriggio. Cena libera e pernottamento.

12° giorno: PORT ELIZABETH/ ITALIA
Port Elizabeth - partenza
Prima colazione. Trasferimento in aeroporto (autista in inglese) organizzato in base all'orario del volo. Fine dei servizi.


Stampa